Annunci di Lavoro

L ' alimentazione dello sciatore

La dieta dello sciatore

LA DIETA PER CHI PRATICA LO SCI ALPINO:

La dieta delo sciatore deve tenere conto non solo dello sforzo fisico, ma anche del fatto che questo sforzo viene compiuto in particolari condizioni di altitudine.

Sforzo, altitudine e tensione nervosa inevitabilmente legata a questo sport, non facilitano la digestione.

Pertanto, non esiste niente di pi sbagliato di quello che si vede spesso fare nei rifugi: mangiate abbondanti con salsicce e crauti, accompagnati da birra e grappa!

Nello sci occorre la massima coordinazione e la massima lucidit e pertanto necessario ridurre al minimo i grassi e gli alcolici, altrimenti i tempi di riflesso ne risentono enormemente.

Per chi pratica lo sci di fondo, quindi indispensabile, per ridurre il rischio di incidenti, una dieta che preveda cibi leggeri e non troppo pesanti, suddivisi in diversi spuntini durante le soste e riservando il pasto vero e proprio per la sera e non superando le 1500-2500 calorie al giorno.

Per quanto riguarda la composizione degli alimenti, quindi consigliabile:

1) ridurre le proteine animali

2) diminuire i grassi e il vino

3) eliminare i superalcolici

4) aumentare gli alimenti energetici come i farinacei

5) aumentare frutta e verdura

6) bere molti liquidi

LA DIETA PER CHI PRATICA LO SCI DI FONDO:

L'alimentazione del fondista non deve mai essere eccessiva, come invece s'illudono alcuni, credendo poi di avere pi energie e meno freddo.

I cibi devono essere sostanziosi, digeribili, non troppo pesanti n abbondanti ; per evitare problemi sia di digestione che di rendimento, consigliabile apprestarsi a sciare almeno due ore dopo il pasto.

E' da evitare per anche il contrario, ossia sciare a stomaco vuoto.

Prima di praticare lo sci di fondo, non bisogna mai bere eccessivamente, mentre fondamentale bere dopo in quanto, in questo sport, la perdita di liquidi considerevole .

Per riequilibrare la perdita di acqua e di sali minerali, consigliabile bere brodo di carne, brodi vegetali senza additivi pesanti e con almeno 5 gr di sale per litro oppure ingerire insieme ai liquidi delle pastiglie di sale, reperibili in farmacia.